Come Rimanere Allenato Durante La Quarantena

Da quando siamo stati costretti a casa purtroppo abbiamo dovuto fare a meno di allenamento all’aperto e con il proprio coach, il problema principale è che molti atleti non possono permettersi di perdere forma durante questo periodo quindi era fondamentale trovare una soluzione.

Secondo un interessante articolo dalla redazione di fitnessaltop la maggior parte degli atleti ha trovato conforto durante questo periodo difficile con le stazioni multifunzione da casa.

E’ molto importante per un’atleta mantenersi in forma, per molti il fatto che hanno cancellato le olimpiadi di Tokyo è stato un brutto colpo, molti hanno speso una vita a prepararsi per un evento del genere che non si concretizzerà più.

Molti avevano intenzione di partecipare a quest’ultima olimpiade, quindi hanno spinto il proprio corpo oltre i limiti del possibile per usufruire di questa opportunità che inevitabilmente si sono visti svanire sotto gli occhi.

panche multifunzione

Molti hanno trovato conforto nelle palestre multifunzione, dato che sono molto semplici da acquistare i coach di tutta italia ne hanno consigliata una ai propri pupilli.

Fortunatamente con questo tipo di attrezzo hanno la possibilità di allenare ogni singolo muscolo del corpo senza dover uscire di casa, questo gli permette assieme ad un coaching continui su internet da parte del proprio allenatore di non perdere i progressi conseguiti durante l’anno.

Molti sportivi hanno un assoluto bisogno di allenarsi anche nei mesi di riposo, una palestra multifunzione permette a tutti di allenare tutto il corpo senza troppi intoppi.

Questo tipo di strumento può essere utilizzato da qualsiasi sportivo, non importa quale parte del corpo deve terene allenata una stazione multifunzione scelta con cura sarà adatta ad ogni tipo di esigenza.

E’ fondamentale inoltre non dimendicare l’alimentazione, anche se si sta a casa e ci si allena bene, l’alimentazione è comunque una parte chiave della vita di ogni atleta olimpionico e non.

Se invece parliamo di calciatori una stazione multifunzione farà faville per mantenere forza esplosiva e stamina alti, così quando l’atleta tornerà in campo non avrà riportato perdite di performance rilevanti.

Imaginate voi cos’ è una quattrocento chilometri, in bicicletta, sotto il sole cocente, o sotto la pioggia, nella polvere o nel fango, cogli abiti madidi di sudore, coll’arsura della sete?

Imaginate cosa rappresenta in queste condizioni un guasto di gomma o di macchina che vi obbliga a smontare, a riparare, col pensiero che i concorrenti approfittano della vostra disgrazia?

E la lotta vivace, accanita per riprenderli? E il dover sacrificare, per riguadagnare il tempo perduto, o- gni sosta al rifornimento per prendere qualche ristoro? E le cadute frequenti, data la velocità, colle contusioni e le ferite medicate alla meglio?

È la volontà, la ferma volontà, la ferrea, l’indoma- bile volontà di vincere, di riescire nel proposito fissato, quella che sola può sostenere, che può far sopportare sofferenze, privazioni e dolori.

Questo è quello a cui va in contro un atleta, lo sport è sodderenza e soddisfazioni ecco perchè è fondamentale restare e farsi trovare sempre preparati per qualsiasi evenienza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *